Prova invalsi on line 2020-2021, italiano, quinta elementare

Ritiro
Domanda 1

DOMANDE SULLA PARTE 1

A1. La parte 1 del testo (righe 1-7) dà informazioni sulla situazione-problema da cui prende avvio il racconto. Quali informazioni sono elementi chiave per comprendere la situazione di partenza?

Scegli dal menù a tendina.


a) Martina ha un grande desiderio

b) Martina è disposta a fare un patto

c) La mamma è indaffarata a cucinare

d) La mamma è infastidita da un comportamento di Martina

e) La mamma non ha tempo di parlare subito con Martina


Domanda 2

A2. "Ma quel nome, Marta anziché Martina, era il segno che una breccia era stata aperta e che qualcosa, forse, sarebbe accaduto. Era il nome dei discorsi seri, mentre Martina era quello di tutti i giorni e soprattutto dei momenti allegri." (righe 5-7)

Quale fumetto chiarisce che cosa pensa Martina quando si sentechiamare Marta?


A A
B B
C C
D D

Domanda 3

DOMANDE SULLA PARTE 2

A3. Gli "uffa" di Martina danno molto fastidio alla mamma (righe 13-17). Qual è la ragione fondamentale di questo fastidio?

La mamma ritiene che


A "uffa" sia quasi peggio di una parolaccia
B "uffa" non sia nemmeno una parola, ma solo un rumore fastidioso
C "uffa" sia il motto delle persone viziate, che lei non può vedere
D "uffa" sia una parola che viene sbrodolata senza motivo

Domanda 4

A4. L'autore ci fa conoscere quello che la madre pensa dell'abitudine della figlia di dire sempre "uffa". A quale scopo dà queste informazioni?

A Per fornire una descrizione più dettagliata del carattere della madre
B Per far capire il valore che la promessa di Martina ha per la madre
C Per chiarire che la madre e la figlia hanno opinioni differenti
D Per far capire che la madre era una persona che si arrabbiava facilmente

Domanda 5

A5. L'autore interviene nel racconto dicendo di essere d'accordo con quanto pensa la madre dell'abitudine di Martina. Da riga 15 a riga 17, quale frase dimostra chiaramente che l'autore è d'accordo con la madre?

Ricopia le parole del testo.



Domanda 6

A6. A riga 18 si legge "Quale miglior promessa, quindi, per ottenere in cambio un bel cucciolo?" Quale informazione può essere messa al posto di "quindi " per rendere più chiaro il significato di questa affermazione?

A Quale miglior promessa, visto che la mamma cominciava a chiamarla Marta considerandola una persona grande, per ottenere in cambio un bel cucciolo?
B Quale miglior promessa, visto che la mamma in fondo aveva ragione, per ottenere in cambio un bel cucciolo?
C Quale miglior promessa, visto che la mamma detestava quella parola e non ne poteva più di sentirla, per ottenere in cambio un bel cucciolo?
D Quale miglior promessa, visto che non voleva passare per una bambina viziata con la mamma, per ottenere in cambio un bel cucciolo?

Domanda 7

A7. La promessa di Martina è la "migliore possibile" per due ragioni: la prima è che ha buone probabilità di convincere la mamma; qual è la seconda ragione?

Riporta la frase del testo che lo dice.



Domanda 8

A8. Dopo avere letto la parte 2, si può concludere che Martina ha capito che

A può trasformare in un'opportunità quello che la mamma considera un problema
B occorre imbrogliare la mamma per riuscire ad avere il suo consenso
C deve prepararsi a una delusione perché difficilmente la mamma la accontenterà
D per avere ciò che desidera è meglio aspettare che sia la mamma a fare la prima mossa

Domanda 9

DOMANDE SULLA PARTE 3

A9. Nel testo si parla del "piano" che Martina ha elaborato per ottenere il cucciolo. Questo potrebbe essere il foglietto in cui Martina ha cominciato ad appuntare le mosse del suo piano.

Tenendo conto di quanto detto nella parte 3, indica quale altra mossa completa il piano di Martina.


A Aiutare la mamma a capire bene qual è la richiesta
B Assumere un atteggiamento più gentile nei confronti della mamma
C Fare in modo che la mamma ricordi la promessa senza riparlarne
D Evitare di usare toni e parole che infastidiscono la mamma

Domanda 10

A10. Alle righe 30-31 si legge "I piani perfetti, si sa, sono tali perché non falliscono mai, e quello di Martina, il giorno del suo compleanno, si rivelò proprio un piano perfetto".

Quale fatto del racconto indica che il piano di Martina si è rivelato perfetto? Rispondi trascrivendo le parole del testo.

Questa domanda, qui, non sarà valutata.



Domanda 11

A11. La mamma, dopo aver visto la gioia di Martina per il regalo ricevuto, "con tono affettuosamente severo la ammonì: «Martina!» già, questa volta non disse Marta! «Io non mi sono dimenticata della tua promessa vediamo di mantenerla.» E poi, sorridendo, ci aggiunse un bell'uffa!" (righe 41-45)

Qual è l'atteggiamento della mamma rivelato da queste parole?


A La mamma mantiene il suo modo di fare duro e severo, ma cerca di nasconderlo
B La mamma si mostra più indulgente e tollerante verso il continuo uso di uffa da parte della figlia
C La mamma non rinuncia a ricordare a Martina il suo impegno, ma lo fa in modo scherzoso
D La mamma, vedendo Martina così contenta, dà meno importanza alla promessa che la figlia le ha fatto

Domanda 12

DOMANDE SULLA PARTE 4

A12. Che cosa rende il comportamento di Martina veramente imperdonabile agli occhi della madre?

Il fatto che Martina possa aver


A dimostrato di essersi presto annoiata del cucciolo, così come si comportano le bambine viziate
B mostrato di non saper trattare con pazienza il cucciolo, pretendendo di addestrarlo subito a ubbidire ai suoi ordini
C ricominciato a dire "uffa" per avanzare nuove richieste, fare nuove promesse alla madre e ottenere altri regali
D rotto così rapidamente il patto, ignorando l'impegno preso senza preoccuparsi di quello che avrebbe provato la mamma

Domanda 13

A13. "In uno sguardo lungo tre o quattro secondi la mamma racchiuse una quantità incredibile di pensieri, che andavano dal concetto di obbedienza a quello di fiducia, passando per le gerarchie familiari e il senso di responsabilità Non ebbe infatti il tempo di esporre a parole tutto questo (righe 58-64).

Se la mamma avesse avuto il tempo di parlare, che cosa avrebbe potuto dire alla figlia? Per ogni riga scegli fra SI' oppure NO.


a) Guarda come tratti male questa povera bestiola innocente!

b) Non hai mantenuto la parola data. Non ci si può fidare di te!

c) Guarda che ora non puoi passare tutto il pomeriggio a giocare con il cane! Pensa ai compiti!


Domanda 14

A14. "Mamma! Indovina? L'ho chiamato UFFA!". Quale effetto spera di ottenere Martina pronunciando le parole che concludono il racconto?

A Prendere tempo con la mamma, chiedendole di indovinare il nome del cane
B Convincere la madre della originalità del nome scelto per il cane
C Sciogliere la tensione letta nello sguardo della mamma e prevenire i rimproveri
D Distrarre la madre e farle dimenticare tutte le volte in cui l'ha fatta uscire dai gangheri

Domanda 15

A15. Dal modo in cui è costruito il personaggio di Martina e dalle sue caratteristiche, si capisce che lautore vuole suscitare nel lettore una reazione emotiva nei confronti della bambina.

Quale reazione vuole suscitare?


A Tenerezza per l'entusiasmo e la spontaneità di Martina
B Simpatia per l'ingegnosità e la prontezza di Martina
C Diffidenza per la freddezza e l'inaffidabilità di Martina
D Disapprovazione per l'impertinenza e la disobbedienza di Martina

Domanda 16

B1. Il paragrafo 1 permette di ricavare che cosa significa la parola "autocontrollo". Che cosa significa?

L'autocontrollo è


A la capacità di padroneggiare le proprie azioni e reazioni
B la possibilità di decidere al posto degli altri
C la tendenza a rinunciare a ogni iniziativa
D l'abilità di reagire in risposta ai propri bisogni e soddisfarli

Domanda 17

B2. Nel paragrafo 2 si dice che lo studioso Walter Mischel costruisce il suo esperimento con l'idea di raggiungere uno scopo preciso. Quale?

Per rispondere completa il breve testo che segue inserendo le parole mancanti. Attenzione: ci sono quattro parole in più.


Lo scopo dell'esperimento è osservare se dei bambini di 4 anni sono capaci di controllare le loro azioni, cioè se sanno a una piccola gratificazione in cambio di una ricompensa di valore, ma disponibile in un momento .

Domanda 18

B3. La tabella elenca i comportamenti dei bambini osservati dallo scienziato Walter Mischel (paragrafo 2). Indica quanti bambini hanno mostrato ciascuno dei comportamenti, in base al risultato dell'esperimento.

Per ogni riga scegli una risposta dal menù.


a) Sono attratti dai dolci

b) Aspettano tutto il tempo indicato dallo sperimentatore e ricevono i due dolcetti

c) Prendono il dolcetto dopo pochi minuti e dopo aver suonato la campanella

d) Prendono subito i dolcetti senza suonare la campanella


Domanda 19

B4. Rispetto all'obiettivo dell'esperimento descritto nel paragrafo 2, quale elemento permette di valutare la capacità di autocontrollo dei bambini?

A Il numero dei dolci che i bambini prendono dal vassoio
B Il tempo di attesa dei bambini di fronte ai dolci
C Il gradimento dimostrato dai bambini nei confronti dei dolci offerti
D L'uso che i bambini fanno della campanella per chiamare lo scienziato

Domanda 20

B5. L'immagine seguente rappresenta un momento dell'esperimento e mostra il comportamento di alcuni bambini.

Tenendo conto di quanto dice il testo, quale frase spiega correttamente l'immagine?


A Alcuni bambini chiudono gli occhi: non hanno compreso che cosa devono fare e sono un po' imbarazzati
B Alcuni bambini chiudono gli occhi: dimenticano la consegna e si mettono a giocare a moscacieca
C Alcuni bambini chiudono gli occhi: fanno come i bambini piccoli quando restano soli e hanno paura
D Alcuni bambini chiudono gli occhi: hanno trovato una strategia per resistere più a lungo e sopportare l'attesa

Domanda 21

B6. I bambini dell'esperimento si comportano in modo diverso, dimostrando diversi livelli di autocontrollo. Se vogliamo rappresentare su una linea la capacità di autocontrollo da un minimo ad un massimo, in quale punto possiamo collocare i bambini che hanno aspettato circa 3 minuti prima di suonare il campanello?

Scegli il punto esatto.


A A
B B
C C

Domanda 22

B7. Il paragrafo 3 ha come titolo "Ma la cosa più interessante deve ancora venire". Quale delle seguenti frasi, prese dal testo, dice qual è "la cosa più interessante"?

A "Quel gruppo di bambini venne seguito dagli studiosi per diversi anni"
B "I dati mostrarono che in generale chi era riuscito a posticipare la gratificazione immediata avrebbe avuto meno problemi a scuola, con gli amici e più tardi nella vita lavorativa!"
C "questa è una specialità della corteccia prefrontale, una parte del cervello che nei bambini e negli adolescenti è ancora in via di formazione."
D "Quando siamo giovani, quindi, può risultare più difficile pensare a un futuro lontano"

Domanda 23

Il riquadro finale serve a rispondere alle due domande che seguono

B8. Nella domanda del riquadro viene dato un esempio del tipo di scelta di cui si parla nel testo. Metti in relazione gli elementi dell'esempio con il concetto generale corrispondente. Attenzione: c'è un concetto in più.






Domanda 24

B9. Nel riquadro finale l'autore presenta al lettore un esempio attraverso una domanda formulata in prima persona. Quale scopo intende raggiungere l'autore con il riquadro?

A Vuole coinvolgere il lettore e farlo riflettere sulle sue scelte nella vita quotidiana
B Vuole suggerire al lettore un esperimento che può riprodurre facilmente in casa
C Vuole spiegare al lettore che l'esperimento prima descritto può avere risultati imprevisti
D Vuole mettere in guardia il lettore contro i pericoli dei comportamenti impulsivi

Domanda 25

B10. Il primo paragrafo finisce con l'affermazione che lo studio della capacità di autocontrollo ha portato a "conclusioni inaspettate". In base all'intero testo, a quali conclusioni inaspettate sono arrivati gli scienziati che hanno studiato questa capacità?

La capacità di autocontrollo


A varia da un individuo all'altro, si sviluppa con l'età ed è un vantaggio per la vita
B si manifesta negli adulti solo se viene sviluppata nei bambini fin da piccoli
C rende più sensibili ai bisogni degli altri, quando viene coltivata fin da bambini
D appartiene a poche persone, anche se gli adulti la possiedono in misura maggiore rispetto ai bambini

Domanda 26

B11. Dopo aver letto il testo in classe, un insegnante chiede a quattro alunni di fare un esempio, tratto dalla loro esperienza, di scelta tra la soddisfazione immediata di un desiderio e un obiettivo a lungo termine.

Quale esempio corrisponde a questo tipo di scelta?


A A
B B
C C
D D

Domanda 27

C1. Completa le frasi. Nella prima frase scegli tra a e ha, nella seconda scegli tra o e ho.

a) Emma è andata fare i compiti dalla sua amica, ma dimenticato i quaderni casa.

b) telefonato Pietro e gli chiesto se voleva venire da me andare insieme al parco.


Domanda 28

C2. In quale delle frasi che seguono il verbo NON è al modo indicativo?

A Il pulmino della scuola ha avuto un piccolo incidente.
B Come mai non avevi capito l'ora dell'appuntamento?
C Dopo pranzo andremo tutti insieme al parco.
D Potresti aiutarmi con i compiti per favore?

Domanda 29

C3. In quale delle frasi che seguono la parola sottolineata è usata in funzione di nome?

A Sonia sta facendo una sciarpa con la lana rosa.
B Lucia ha comprato una maglietta rosa pallido.
C Il rosa è un colore particolarmente delicato.
D Questo pennarello rosa è tuo?

Domanda 30

C4. In quale delle frasi che seguono il verbo "essere" è usato come verbo ausiliare?

A Stamattina Susanna è arrivata in bicicletta.
B Fare gli allenamenti in piscina è stancante.
C La gelateria è lontana da casa mia.
D Maria Pia è la mia amica del cuore.

Domanda 31

C5. Indica in quali dei seguenti verbi "ri-" è un prefisso e ha il significato di azione che si ripete.

Scegli in ogni riga.

Es. ri-dare L'azione si ripete


Ridere

Ritornare

Rischiare

Risparmiare

Ricucire

Ricordare


Domanda 32

C6. Leggi la definizione di "lavatrice" tratta da un dizionario.

Quali delle seguenti informazioni è possibile ricavare da questo testo?


La divisione in sillabe

Il genere grammaticale

I sinonimi

Esempi di frasi con lavatrice

Da dove deriva lavatrice


Domanda 33

C7. Leggi la seguente frase: Anche oggi siamo arriva puntuali alla lezione.

Con quale delle seguenti espressioni puoi sostituire la parola sottolineata, senza cambiare il significato della frase?


A in ritardo
B in orario
C in anticipo
D per ultimi

Domanda 34

C8. In quale delle seguenti frasi la punteggiatura NON è corretta?

A Chi viene a cena da noi questa sera?
B Ho appena finito di studiare matematica, adesso faccio un giro in bici.
C Ho comperato tutto l'occorrente per la scuola, l'astuccio, il diario e i quaderni.
D Luca, il mio migliore amico, è partito per le vacanze.

Domanda 35

C9. Leggi la frase che segue: La mamma ha detto a Margherita: "Metti in ordine tutti i tuoi vestiti".

Trasforma la frase da discorso diretto a discorso indiretto, completando la frase che segue.


La mamma ha detto a Margherita di

Domanda 36

C10. Leggi le seguenti frasi e trascrivi le parole che sono scritte in minuscolo ma che devono essere scritte con la lettera iniziale maiuscola. In ogni frase ci sono più parole da scegliere.

1. Ogni mattina aspetto il mio amico giorgio in via roma ma lui è sempre in ritardo.

2. Un leone disse a un topo: "ti prego, corri a chiamare aiuto! sono intrappolato in questa rete, da solo non riesco a liberarmi".


Prima frase:

N.B. Non scrivere "Via" (va bene sia minuscolo che maiuscolo)

 

Seconda frase:




Al termine del quiz premi il pulsante 'INVIA' qui' a fianco