Una rievocazione storica della campagna di Russia, maggio 2016, Brescia

(con data)

Moderatore: Claudio

Regole del forum
1. Postare un solo evento per messaggio.
2. Una rassegna è considerata come un singolo evento.
3. Nel titolo indicare il luogo.
4. Nella data indicare sempre l'anno
Rispondi
Admin
Amministratore
Messaggi: 938
Iscritto il: 08/01/2010, 16:02

Una rievocazione storica della campagna di Russia, maggio 2016, Brescia

Messaggio da Admin » 08/05/2016, 18:19

Ritorneranno

Una rievocazione storica della campagna di Russia degli alpini durante la Seconda guerra mondiale ispirata agli scritti del beato Carlo Gnocchi: disponibili a rappresentarla presso di voi anche in luoghi non teatrali

prossime date in occasione dell'Adunata Nazionale degli Alpini ad Asti:

VENERDI' 13 maggio ore 21,00

CINEMA NUOVO SPLENDOR
VIA CARLO VASSALLI 4, ASTI

SABATO 14 maggio ore 21,00

TEATRO DELLA PARROCCHIA NOSTRA SIGNORA DI LOURDES
PIAZZA NOSTRA SIGNORA DI LOURDES 3, ASTI

CONTATTACI ALLO 03046535

1941: l’intera Europa, eccetto la Gran Bretagna, è stata conquistata dalla Germania di Adolf Hitler. E’ in questo contesto che viene organizzata l’“Operazione Barbarossa”: la Germania schiera più di tre milioni di uomini contro il nemico di sempre, l’Unione Sovietica. Di questi, 250.000 sono stati messi a disposizione da Mussolini, deciso a condividere con il führer la vittoria.
Dopo i fulminei successi iniziali l’avanzata si interrompe lungo un fronte che comprende tre città strategiche: Leningrado, Mosca e Stalingrado. Nei pressi di quest’ultima, pronti per dirigersi verso le montagne del Caucaso e i giacimenti petroliferi della Russia meridionale, sono stanziati gli alpini, accompagnati dal loro cappellano, Don Carlo Gnocchi.
Ma Stalingrado resiste, e parte il contrattacco. E' la battaglia di Nikolajewka.
Gli alpini si ritirano nelle pianure del Don per proseguire la battaglia fino a quando, pur senza essere mai sconfitti, sono costretti alla tragica e terribile ritirata russa, quella “campagna del dolore” che causò la morte di migliaia di innocenti.
“Ritorneranno” è una rievocazione storica costruita a partire dagli scritti e dai diari di Don Carlo Gnocchi. Accompagnati dai canti dei cori alpini, Andrea Carabelli e Marco Bonanni rivivono e fanno rivivere momenti di memoria e di realtà: episodi di tristezza e sconforto, ma anche di serenità e di speranza, ricostruiti attraverso le parole di don Gnocchi.
Soprattutto, “Ritorneranno” mette in scena le parole, gli occhi e il cuore di un uomo che assiste a una delle più grandi sciagure della storia ma che, allo stesso tempo, ha il coraggio e la profondità di trarre senso e risposta da ciò che appare folle e malvagio attraverso la sua fede.

Con Andrea Carabelli e Matteo Bonanni

Regia di Andrea Carabelli

Rispondi