La Cura - una storia per la Resistenza, Luna e GNAC, Bergamo, aprile 2016

(con data)

Moderatore: Claudio

Regole del forum
1. Postare un solo evento per messaggio.
2. Una rassegna è considerata come un singolo evento.
3. Nel titolo indicare il luogo.
4. Nella data indicare sempre l'anno
Rispondi
Admin
Amministratore
Messaggi: 937
Iscritto il: 08/01/2010, 16:02

La Cura - una storia per la Resistenza, Luna e GNAC, Bergamo, aprile 2016

Messaggio da Admin » 16/04/2016, 10:14

Luna e GNAC

La Cura
una storia per la Resistenza

regia
Carmen Pellegrinelli

con
Federica Molteni, Laura Mola e Michele Eynard

musiche da vivo di fisarmonica, chitarra e clarinetto
Clara Cortinovis

luci
Michele Eynard

Si ringraziano ISREC- Istituto per la Resistenza e Storia contemporanea e Damiano Fustinoni e il gruppo Sotto Altr(a) Quota per i materiali bibliografici e gli spunti di lavoro

in collaborazione con
Fondazione Credito Bergamasco

Trama
Laura è una ragazza appassionata di fotografia e il suo sogno è quello di poter fare la fotografa professionista. Le piace fotografare elementi della natura. Un giorno di aprile Laura va a fare un giro per il bosco in cerca di soggetti interessanti da fotografare. Così si imbatte per caso nel monumento dell’eccidio di Petosino per i caduti della Resistenza.
Non sa assolutamente di cosa si tratta e inizia a fotografare i fiori dell’aiuola davanti al monumento. E’ lì che presto incontrerà la Signora, una simpatica donna anziana che si occupa di curare i fiori e le piantine del monumento.
Laura e la Signora cominceranno a vedersi regolarmente e Laura aiuterà la Signora a prendersi cura dei fiori. In questi incontri la Signora racconterà a Laura la storia della Resistenza e la vicenda di quei ragazzi che, proprio lì a Bergamo ( dove non succede mai niente) hanno perso la vita per difendere i propri ideali di libertà e di giustizia.

note di regia
La Cura parla della relazione come strumento per mantenere viva la memoria.
Memoria che per non perdere senso e valore deve essere continuamente rinnovata e interrogata. Lo spettacolo parla della ricerca del modo giusto di ricordare, un modo che ha il dovere di non essere retorico e astratto, ma fisico, presente, e il più possibile vicino alle nostre vite.
Ricordare storie vicine a noi, per raccontare il nostro Paese, e dove stiamo andando, a setta’anni di distanza.

--------------------------------------------------------------------------------

Info:
dove: Ranica, Auditorium R. Gritti- Passaggio Sciopero di Ranica 1909 ( sopra la Biblioteca Comunale)
orario: h 21:00
quando: sabato 23 aprile 2016
ingresso: 7 € ( biglietto unico)- apertura biglietteria dalle h 20:00- NON si accettano prenotazioni
età: per adulti e ragazzi a partire dai 10 anni
durata: 1 ora
mail: info@lunaegnac.com
di Carmen Pellegrinelli

Rispondi