Progetto residenziale speciale - Mondaino-Santarcangelo

(con data)

Moderatore: Claudio

Regole del forum
1. Postare un solo evento per messaggio, indicando Titolo, Chi tiene il corso, Data, Luogo.
2. Il luogo va indicato nel titolo.
3. Nella data indicare sempre l'anno
Rispondi
Admin
Amministratore
Messaggi: 938
Iscritto il: 08/01/2010, 16:02

Progetto residenziale speciale - Mondaino-Santarcangelo

Messaggio da Admin » 10/06/2012, 18:21

anteprima progetto speciale

Dall’1 al 7 ottobre 2012
Una settimana nella vita
un laboratorio per artisti provenienti da diverse discipline
condotto da Muta Imago
a cura di L’arboreto - Teatro Dimora, Santarcangelo ‘12 ‘13 ‘14 - Festival internazionale del teatro in piazza

Per una settimana un abitante di Mondaino deve adottare un artista.
L’abitante può essere chiunque: un impiegato, una pensionata, uno studente, il fabbro, un professore, l'impiegata delle poste.
L’artista può essere chiunque abbia voglia di fare quest’esperienza: un performer, una danzatrice, un fotografo, un light designer, una musicista.

Per quattro giorni l’artista seguirà ovunque il suo abitante di Mondaino: lo aspetterà al mattino fuori dalla porta e andrà con lui al lavoro; prepareranno da mangiare insieme, osserverà i suoi gesti, scoprirà il suo modo di parlare, ascolterà il suono dei luoghi che frequenta, noterà come la luce entra dalle finestre della sua casa.
Poi, la sera, tornerà a dormire all’Arboreto.
Il primo giorno l’artista non deve fare domande al suo abitante, deve solo osservarlo, guardarlo, conoscerlo senza che lui si racconti, deve semplicemente condividere la sua quotidianità, cercando di farlo con la giusta distanza, con le misure che inevitabilmente gli trasmetterà l'abitante stesso. I due si studieranno a vicenda.
Solo dal secondo giorno potrà avvenire l'incontro vero e proprio, e con esso lo scambio.
Ogni sera l'artista tornerà nel suo mondo protetto e individuale: raccoglierà, catalogherà, ripeterà quello che ha visto, o semplicemente ripenserà a ciò di cui ha fatto esperienza.
Il quinto e il sesto giorno saranno dedicati alla creazione: ognuno, individualmente darà forma al suo racconto, al suo sguardo, all'incontro che ha avuto. La forma potrà essere qualsiasi: una coreografia costruita a partire dai gesti quotidiani del proprio abitante; una creazione sonora costruita sul ritmo delle sue giornate; una raccolta sonora o visiva del suo mondo; perché no, un dialogo con l'abitante stesso, portato per l'occasione dall'altra parte del palco. Certamente non sarà importante il risultato spettacolare di questo momento condiviso: al contrario sarà importante scoprire in che modo ognuno si sarà approcciato all'umanità che ha incontrato.
L'artista presenterà il suo racconto al proprio e agli altri abitanti: sarà il momento in cui si assumerà la responsabilità del suo sguardo e della sua interpretazione.

Muta Imago nasce a Roma nel 2004. È un progetto di ricerca artistica guidato da Claudia Sorace (regista) e Riccardo Fazi (drammaturgo-sound designer). Il gruppo ha prodotto in questi anni spettacoli teatrali, performance, installazioni in cui l’indagine tra l’essere umano, lo spazio e il tempo, riveste un ruolo principale.
(a + b)3 (2007), Lev (2008), Madeleine (2009), La Rabbia Rossa (2010), Displace (2011) gli ultimi spettacoli prodotti, sono stati ospitati all’interno dei più importanti festival nazionali ed internazionali
Negli anni il gruppo è stato sostenuto nella produzione dal RomaEuropa Festival, dal Napoli Teatro Festival, dal Festival delle Colline Torinesi, da Fabbrica Europa, da Bassano OperaEstate Festival, Artlink Association Romania, Centro Valeria Moriconi, Inteatro Festival.
Nel 2009 la compagnia ha vinto il Premio Speciale Ubu, il Premio della critica da parte dell’Assocazione Nazionale dei Critici di Teatro e il premio DE.MO./Movin’UP. Nello stesso anno Claudia Sorace ha vinto il Premio Cavalierato Giovanile della Provincia di Roma e il Premio Internazionale Valeria Moriconi come “Futuro della scena”.
La compagnia riceve dal 2009 il contributo dal MiBAC come Progetto Speciale. Nel 2011 Claudia Sorace ha vinto il premio per la miglior regia per gli spettacoli (a+b)3 e Lev presentati all’interno del XXIX Fadjr Festival di Teheran.


Per ulteriori informazioni:
L’arboreto - Teatro Dimora
Manuela Macaluso
tel. e fax 0541.25777 – 331.9191041
teatrodimora@arboreto.org

Rispondi