La sarta, Gardi Hutter

(senza data)

Moderatore: Claudio

Regole del forum
1. Postare un solo evento per messaggio.
2. Un catalogo è considerata come un singolo evento.
3. Nel titolo indicare lo spettacolo e la compagnia.
4. Per i cataloghi, nel titolo, indicare l'anno.
Rispondi
Admin
Amministratore
Messaggi: 938
Iscritto il: 08/01/2010, 16:02

La sarta, Gardi Hutter

Messaggio da Admin » 04/03/2014, 15:39

La Sarta
Perfino il destino può perdere il filo.


di Gardi Hutter e Michael Vogel
Artista: Gardi Hutter
Messa in scena: Michael Vogel (Familie Flöz)
Musica: Franui
Suono: Dirk Schröder
Video: Andreas Dihm
Scenografia: Urs Moesch
Luci: Reinhard Hubert
Consulenza clownesca: Ferruccio Cainero
Tecnici: Raffaella Benini, Andrea Cosentino
Grafico: Stephan Bundi

Il suo mondo è il tavolo della sartoria. Sbirciando tra gli occhielli si intravvede la stoffa di mille racconti.Tra bambole di pezza e manichini danzanti, Gardi Hutter cuce la trama dello spettacolo senza risparmiarci sforbiciate e cattiverie.
Nella scatola da cucito si aprono abissi e con così tanti rocchetti, perfino il destino può perdere il filo…
Gardi Hutter e Michael Vogel (Famiglia Flöz) creano, con LA SARTA, un pezzo teatrale sulla finitezza dell’essere e l’infinito del gioco. Al di fuori del tempo.

E' dal 1981 che Gardi Hutter gira mezzo mondo con il suo TEATRO CLOWNESCO, raggiungendo ad oggi le 3.000 rappresentazioni in ben 29 paesi.
In collaborazione con diversi colleghi ha creato 7 spettacoli teatrali (recitando da sola o in coppia) e 1 programma circense che sono stati riconosciuti con 13 premi d'arte. La sua formazione l'ha seguita all'"Accademia di Teatro" a Zurigo e l'ha portata a termine a Milano, presso il "CRT - Centro di ricerca di teatro". Nei suoi spettacoli quasi privi di parole crea dei piccoli universi assurdi in cui i suoi personaggi combattano con grande coraggio - ma invano - alla ricerca della felicità. La loro situazione tragicomica viene esposta in modo spietato e crudele, offrendo così al pubblico il massimo di divertimento.
I suoi luoghi di recitazione sono i più disparati: dai teatri stabili alle ex-fabbriche, dalle sale da concerto ai centri culturali, dai festival alle favelas e, ovunque, viene accolta con entusiasmo sia dal pubblico sia dalla stampa.
vedi video di Giovanna d'ArPpo

Per informazioni:
T.O.C. - Teatri di Origine Controllata
Via Arezzo 10/10
20126 Milano
http://www.toc-teatro.it
fabio@toc-teatro.it

Rispondi