Informazioni sui laboratori teatrali

 

 

Spettacoli degli scorsi anni

Spettacoli realizzati nei laboratori teatrali del Tempo Prolungato:

* Evasioni (presentato alla IV Rassegna Teatro a scuola, 1987 Brescia, teatro comunale S. Chiara)
* Chiaroscuro (1987)
* Il piccolo principe (1988)
* Evoluzione (presentato alla VI Rassegna Teatro a scuola, 1989 Brescia, teatro di S. Polo)
* Notte (1990)
* Fanta (1991)
* Pinocchio (presentato alla rassegna Sipario in classe, 1993 Borgosatollo)
* Suggestioni (presentato alla rassegna Sipario in classe, 1994 Borgosatollo)
* Revery (presentato alla rassegna Sipario in classe, 1995 Borgosatollo)
* Peter Pan (1996)
* Esse, da Esercizi di stile di Queneau (1996)
* Bar Sport (1997)
* L'unicorno in giardino (1997)
* Una tira l'altra (1998)
* Fantastregando (1999)
* Ladri di tempo (premiato alla XVIII Raassegna Nazionale Teatro della Scuola di Serra San Quirico, Ancona, 30 aprile 2000)
* I vestiti nuovi dell'imperatore (2000)
* Ante-prima (presentato alla rassegna "Limitrofie", 2001 Piacenza)
* Aquiloni (2001)
* Auguri (2002)

* Diari (2002)
* Gump (2003)
* La bambola abbandonata (2003)
* Quando... (2004)
* FantaLand (2004)

* Circo (2006)

* Villaghiacciaossa (2008)

* Campeggio (2008)

* Scuola (2009)

* Palco (2011)

* Nuovo ciro (2012)

* Il ggg (2014)

* Matilde (2014)

* L'onda (2015)

* Palcoscenico (2015)

Siamo andati a memoria, probabimente abbiamo dimenticato molto

 

Torna all'inizio del documento

 


 

Storia delle attività teatrali

L'origine dell'attuale progetto didattico teatrale risale a molti anni fa, quando nella scuola media nacque il Tempo Prolungo. Alcuni insegnati che allora avevano avviato singole iniziative dedicate alla propria classe proposero un itinerario teatrale più continuo e strutturato da sviluppare sulla sezione A del Tempo Prolungato. Da allora gli alunni che vi si iscrivono sanno di disporre di un laboratorio teatrale triennale di due ore settimanali. I docenti dei tre laboratori (prima, seconda, terza classe) sono due per ogni classe, permettendo una buona flessibilità nel lavoro. Questi insegnanti essendo gli stessi che nella classe insegnano le materie curricolari possono facilmente integrare l'attività teatrale con quella delle altre materie (es. lettura espressiva, narrativa, scrittura creativa…). Inoltre il progetto prevedeva un'ora di coordinamento settimanale tra gli insegnanti, ora che veniva sfruttata per mettere in comune idee e proposte, per confrontarsi, per aiutare i nuovi venuti. Purtroppo quest'ora , con la nuova legislazione, è stata cancellata. Nel lavoro sono stati coinvolti genitori, amministrazione, professionisti del teatro.
Dopo i primi anni dove, proposti da insegnanti diversi, s'erano sperimentati vari modelli di lavoro, è stata raggiunta una certa omogeneità (il che non impedisce a chi vuole di sperimentare modelli diversi). Nel primo anno vengono proposti esercizi e giochi centrati sul corpo: all'inizio esercizi di socializzazione, di controllo del corpo, successivamente esercizi espressivi; nel secondo anno viene introdotto il lavoro sulla voce e viene realizzato uno spettacolo dove sono ancora il corpo ed il movimento ad avere la parte principale; in terza si dà più spazio al testo scritto dai ragazzi e si realizza uno spettacolo che fonde tutte le esperienze precedenti.
La parte socializzante e ludica del teatro è importante, ma pensiamo che il lavoro debba avere una sua conclusione nello spettacolo finale. Normalmente ogni classe nel corso dei tre anni realizza due spettacoli (anche se c'è chi preferisce realizzarne tre). Un'ulteriore verifica sta nel portare lo spettacolo non più di fronte al pubblico amico dei genitori, ma in un teatro con un pubblico pronto a giudicarti; ecco perché presentiamo i nostri lavor anche in teatri al di fuori della scuola o partecipiamo a rassegne teatrali. Negli ultimi è partita una nuova iniziativa: portare il pubblico a scuola. Con l'aiuto dei genitori e dell'amministrazione è stato realizzato un teatro all'interno della scuola dotato di un ottimo impianto audio e di una ricca attrezzatura per le luci. Oltre che in orario scolastico, è utilizzato per presentare gli spettacoli dei ragazzi ad un pubblico serale.

 

Torna all'inizio del documento

 


 

Insegnanti

I Laboratori Teatrali della sezione A del tempo Prolungato sono tenuti dai seguenti insegnanti: Claudio Engheben, Maria Cremaschi, Elena Bresciani, Enrica Favagrossa.

Altri insegnanti, gli scorsi anni, hanno dato il loro contributo per lo sviluppo dell'attività teatrale: Riccarda Galetti, Amelia Di Cresce, Silvana Spinoni, Federica Pianta, Laura di Bartolo, Claudio Bianchi, Bruno Cavallarin, Margherita Di Cola, Carlo Morselli, Anna Estrafallaces, Milena Moneta, Ivana Spada, Bruna Zanelli, Miriam Guglielmi, Patrizia del Sal, Egina Giordano, Concettina Della Penna, Mariagrazia Giberti... e chiedo scusa a quelli dimenticati.

 

Torna all'inizio del documento

 


 

Competenze degli insegnanti

Corsi di Aggiornamento seguiti dagli insegnanti dei Laboratori Teatrali di Ghedi:

 

* Elementi della spettacolazione, con Marco Baliani, Carlina Torta, 1986/87, organizzato dall'associazione Oltre l'animazione.
* Elementi di drammaturgia teatrale, col Teatro di Settimo Torinese, 1987/88, organizzato dall'associazione Oltre l'animazione.
* Realizziamo uno spettacolo a scuola, con Ferruccio Filipazzi, 1988/89, il corso si è concluso con la messa in scena di uno spettacolo, organizzato dall'associazione Oltre l'animazione.
* Giochiamo a teatro, con José Caldas, 1989/90, il corso si è concluso con la messa in scena di uno spettacolo, organizzato dall'associazione Oltre l'animazione.
* Impronte, vari, 1990/91, organizzato dall'associazione Oltre l'animazione.
* Lettura espressiva 1, con Lisa Ferrari (Teatro Pandemonium), 1990/91, Scuola Media di Ghedi
* La struttura del gioco, Joanna Lopes, 1992/93, organizzato da 3ATRO2.
* Lettura espressiva 2, con Lisa Ferrari, 1992/93, Scuola Media di Ghedi.
* Teatreducazione convegno, 1993/94, Irrsae Lombardia, Milano.
* Lettura espressiva 3, con Lisa Ferrari 1993/94, Scuola Media di Ghedi.
* Espressione corporea e mimo, con Alessandra Moretti (teatro Pat et Phil, Francia), Teatro Gabbiano Ghedi.
* Il teatro come spazio di relazione, integrazione e conoscenza, corso residenziale della Regione Lombardia, Chiavenna.
* Il corpo, scrivere nello spazio, con Rolando Tarquini, 2000, corso residenziale dell'Associazione Teatro Giovani, Serra San Quirico, Ancona.
* Il testo, scrivere sulla pagina, con Silvano Sbarbati, 2000, corso residenziale dell'Associazione Teatro Giovani, Serra San Quirico, Ancona.
* La regia, scrivere sulla scena, con Mauro D'Ignazio, 2000, corso residenziale dell'Associazione Teatro Giovani, Serra San Quirico, Ancona.

Altri insegnanti, ora in altra scuola, hanno dato il loro contributo per lo sviluppo dell'attività teatrale: hanno portato l'esperienza di corsi di aggiornamento e laboratori con Paolo Bessegato, Nanni Garella, Virginio Gazzolo, Cesare Lievi, Daniele Lievi, Valeria Magli.

 

Torna all'inizio del documento

 

 

Collegamento a "Programma dei laboratori"

Collegamento a "Spettacoli previsti per questo anno scolastico"